Working Capital: il giorno dopo

Giornata da ricordare quella di ieri. L’evento di Bologna di Working Capital è stato il primo della serie del 2010 e direi che abbia aperto alla grande le sessioni future. Meritano sicuramente i complimenti per l’organizzazione i ragazzi di ElasticdPixel.

E’ stato bello il clima che si respirava, sia tra i ragazzi che hanno partecipato alla selezione per le borse di studio che tra le startup che trasudavano non solo voglia di fare ma anche sinergie da voler attivare. Si può racchiudere tutto in una frase notturna detta in macchina con Alberto e Daniele (unitosi a noi in “startup mission” da Milano per presentare ToolMeet): “fare lo startupper significa anche doversi divertire sempre”: è un dovere verso se stessi, perché quello che si fa nasce dalla passione e l’enorme impegno può essere mitigato solo dalle soddisfazioni – grandi o piccole – di ogni giorno.

Sono stato molto felice dei feedback positivi ricevuti su Blomming sia da parte del pubblico in sala che dai tweet che hanno scritto gli spettatori in streaming su web. Grazie a tutti, ogni consiglio e feedback, positivo o negativo che sia, è sempre più che benvenuto. (*)

Mi ha fatto anche molto piacere conoscere le altre startup, tra cui Konkuri di Koinema: questi ragazzi hanno fatto un grande lavoro di viral marketing ottenendo ottimi numeri per la loro applicazione di gestione tornei online: ben 65000 tornei realizzati in tutto il mondo nel giro di pochi mesi! In futuro mi piacerebbe approfondire e parlare anche degli altri visto che i progetti erano tutti molto interessanti e di alta qualità. E’ bello avere la speranza che anche l’Italia si stia muovendo verso la vera innovazione su Internet!

Felice anche di essere riuscito ad ascoltare il talk di Giacomo ‘Peldi’ di Balsamiq visto che mi ero perso con grande dispiacere quello di Better Software (ne ho parlato qui). 🙂

Bene. Avanti così!

(*) Una nota: quella di ieri è stata la seconda sessione del nostro “tour” di questa settimana.

Enhanced by Zemanta

Fastweb: servizio clienti permaloso

Premessa: ho ricevuto per tutta la settimana una telefonata ogni giorno alle 14 da una signorina del servizio clienti Fastweb per valutare un’offerta commerciale estremamente vantaggiosa riguardo alla linea della mia locanda. Le ho spiegato che ne avrei parlato con i miei soci anticipandole che sarebbe stato difficile accettare per un motivo che vi lascio intuire più avanti.

Oggi l’ultima chiamata.

Signorina: buongiorno, sono della direzione commerciale Fastweb (ndr: quindi non call center), nei giorni scorsi è stato chiamato da una mia collega per valutare un’offerta…ha deciso?

Io: si, finalmente sono riuscito a parlarne con i miei soci e abbiamo deciso di non accettarla

Signorina: Ah…e come mai? Le posso chiedere la motivazione?

Io: io e i miei soci abbiamo valutato che è troppo rischioso. Per la linea ADSL ci siamo rivolti a voi durante l’apertura della nostra attività e ci avete fatto credere per 4 mesi di riuscire ad attivarla. E’ stato un disservizio non da poco perchè abbiamo dovuto aprire l’attività senza numero telefonico e alla fine siamo ovviamente passati a Telecom che ha attivato tutto in meno di due settimane.

Signorina: ah ma le zone non sono tutte uguali…Se è rimasto scontento per un altro numero non significa che accadrà lo stesso su questo

Io: sto parlando della stessa identica linea, infatti avevo scelto voi perchè a Bologna – per la mia linea di casa – non ho avuto assolutamente problemi…

Signorina: ma quanto tempo fa è successo questo problema di attivazione?

Io: circa un anno fa

Signorina: le cose cambiano! E’ passato del tempo, ora non ci sono problemi, magari all’epoca non si poteva attivare, invece ora si!

Io: spero di no perchè è stato garantito prima dal commerciale (ndr: e come potrebbe essere altrimenti ;)) e poi dai diversi operatori del servizio clienti (30? 40?) che ho sentito a giorni alterni durante quegli splendidi mesi che ogni giorno mi garantivano la chiamata di un tecnico per l’attivazione entro i due giorni successivi. Le preciso che ancora oggi non ho capito quale fosse il problema e che non ci ha mai chiamato nessuno da Fastweb per motivare la cosa o scusarsi

Signorina: quindi lei non si fida di me? Mi sta dando della bugiarda?

Io: assolutamente no, non ho sfiducia in lei, al limite nell’azienda e visto che ora non ho problemi non vorrei andarmene a cercare di nuovi!

Signorina: se lei è malfidato non ho nulla da aggiungere, è stato gentilissimo lo stesso

Io: io si

A Fastweb i miei complimenti per aver conquistato così tanto una dipendente da farla sentire di essere “l’azienda”!Premessa: ho ricevuto per tutta la settimana una telefonata ogni giorno alle 14 da una signorina del servizio clienti Fastweb per valutare un’offerta commerciale estremamente vantaggiosa nella linea della mia locanda. Le ho spiegato che ne avrei parlato con i miei soci anticipandole che sarebbe stato difficile accettare per un motivo che vi lascio intuire più avanti.

Oggi l’ultima chiamata.

Signorina: buongiorno, sono della direzione commerciale Fastweb (ndr: quindi non call center ma una vera “tosta”), nei giorni scorsi è stato chiamato da una mia collega per valutare un’offerta…ha deciso?

Io: si, finalmente sono riuscito a parlarne con i miei soci e abbiamo deciso di non accettarla

Signorina: Ah…e come mai? Le posso chiedere la motivazione?

Io: io e i miei soci abbiamo valutato che è troppo rischioso. Per la linea ADSL ci siamo rivolti a voi durante l’apertura della nostra attività e ci avete fatto credere per 4 mesi di riuscire ad attivarla. E’ stato un disservizio non da poco perchè abbiamo dovuto aprire l’attività senza numero telefonico e alla fine siamo ovviamente passati a Telecom che ha attivato tutto in meno di due settimane.

Signorina: ah ma le zone non sono tutte uguali…Se è rimasto scontento per un altro numero non significa che accadrà lo stesso su questo

Io: sto parlando della stessa identica linea, infatti avevo scelto voi perchè a Bologna – per la mia linea di casa – non ho avuto assolutamente problemi…

Signorina: ma quanto tempo fa è successo questo problema di attivazione?

Io: circa un anno fa

Signorina: le cose cambiano! E’ passato del tempo, ora non ci sono problemi, magari all’epoca non si poteva attivare, invece ora si!

Io: spero di no perchè è stato garantito prima dal commerciale (ndr: e come potrebbe essere altrimenti ;)) e poi dai diversi operatori del servizio clienti (30? 40?) che ho sentito a giorni alterni durante quegli splendidi mesi che ogni giorno mi garantivano la chiamata di un tecnico per l’attivazione entro i due giorni successivi. Le preciso che ancora oggi non ho capito quale fosse il problema e che non ci ha mai chiamato nessuno da Fastweb per motivare la cosa o scusarsi

Signorina: quindi lei non si fida di me? Mi sta dando della bugiarda?

Io: assolutamente no, non ho sfiducia in lei ma nell’azienda e visto che ora non ho problemi non vorrei andarmene a cercare di nuovi!

Signorina: se lei è malfidato non ho nulla da aggiungere, è stato gentilissimo lo stesso

Io: io si